Michele Masotti - Sales Manager Fendt Tractors Italy at AGCO Fendt

   Perché avete scelto Fieragricola?

 

 

Fieragricola ha sempre rappresentato un punto di ritrovo fieristico importante per il nostro marchio. La fiera, grazie ai servizi di livello offerti, è cresciuta in maniera costante negli ultimi anni sia per importanza che per numero di visitatori. Anche per quest’edizione abbiamo deciso di partecipare fiduciosi di ritrovare una manifestazione e un’organizzazione di prim’ordine.

 

Quali novità presenterete?

La nuova filosofia di comando all'avanguardia FendtONE è la più grande novità; offre una soluzione semplice per soddisfare con maggiore facilità le esigenze future dei nostri clienti. FendtONE è ora disponibile sulle tre nuove generazioni delle serie Fendt 500, 900 e 1000 Vario. Oltre alle funzioni di Smart Farming, alle serie sono state apportate ulteriori innovazioni tecniche come il filtro aria autopulente a richiesta per i trattori di grandi dimensioni e miglioramenti per l'utilizzo del caricatore frontale con Fendt 500 Vario. FendtONE non è solo una una nuova console di comando ma soprattutto è un nuovo sistema di interfaccia tra mezzo, operatore, azienda e attrezzo ineguagliabile.

È la nuova filosofia operativa, che si caratterizza per un semplice intuitivo funzionamento e alta facilità d'uso. È un sistema aperto, che sarà in grado di fornire accesso e una connessione con altri sistemi (ad es. FMIS) Consente una fusione unica del mondo a bordo e fuoribordo, nonché della posizione e gestione dei dati in tempo reale ed in remoto. Con FendtONE il mondo onboard e offboard vengono collegati per la prima volta. Il trasferimento e la sincronizzazione wireless dei dati avviene in modo semplice ed automatico. L'intuitiva filosofia operativa contiene gli stessi simboli sia sulla macchina che sul dispositivi mobile. Una logica unificata per tutti i prodotti.

 

 A quale tipologia di operatore di rivolgete?

Fendt è da sempre leader in tecnologia e innovazione e la nuova sfida digitale non poteva che dare a Fendt una nuova grande opportunità.  Il nostro cliente è un cliente evoluto che cerca consulenza, certezze e risposte veloci attraverso una rete di concessionari molto preparata e professionale. Non esiste un prototipo di cliente ma tutta la clientela che pensa al futuro, che è in grado di capire che investire oggi significa risparmiare domani rientra nelle casistiche. Abbiamo molteplici soluzioni per creare un Fendt per tutti.

 

Come affrontate i rincari delle materie prime?

Siamo stati in grado di assorbire una parte significativa dei costi più elevati modificando i processi interni. Un’attenta programmazione e rapporti storici con i nostri fornitori ci hanno permesso di contenere i rincari, tuttavia nel corso della stagione i prezzi delle materie sono aumentati ad un ritmo insolitamente elevato. Una normalizzazione della situazione dei prezzi purtroppo non è in vista. A livello globale, l'ultima volta che è stato prodotto così poco acciaio come nel 2020 è stato nel 2009. Il conseguente divario tra domanda e offerta ha causato un aumento dei prezzi oltre che aumenti dei costi di trasporto ed energia.

 

Qual è la vostra quota export? In quali Paesi vendete?

La quota export è circa del 66%; il marchio guarda ai mercati esteri nella nuova strategia di espansione globale, forte di una solida posizione in Europa rafforzata anche nel 2021. Per incentivare la crescita globale, in particolare in Nord America, Sud America, Sudafrica e Australia/Nuova Zelanda Fendt sta sviluppando prodotti a valore aggiunto per i nostri clienti e sta investendo nell'espansione del proprio team come pure nella collaborazione con fornitori e distributori.


Con il Covid avete avuto difficoltà di logistica?

La situazione di tensione in corso a causa della pandemia COVID continua ad essere una sfida per tutti noi. A causa di significativi ritardi nelle forniture e delle conseguenti difficoltà per la nostra pianificazione di produzione e logistica, le linee di produzione sono rimaste ferme per diversi giorni nel primo trimestre. Per soddisfare le richieste di consegna nel miglior modo possibile, non abbiamo risparmiato né sui costi né su misure extraordinarie nei nostri stabilimenti, i nostri dipendenti hanno lavorato durante il mese di agosto per contribuire al completamento delle unità incomplete.

 

Come declinate la sostenibilità?

Il mondo si trova ad affrontare grandi sfide. Nel 2050 gli abitanti del nostro pianeta saranno circa dieci miliardi. Occorrono soluzioni tecniche innovative per nutrirli tutti e impiegare al tempo stesso le risorse esistenti con massima efficienza.
Fendt fornisce già oggi un contributo essenziale per un'agricoltura globale sostenibile. In futuro continueremo a rafforzare questo impegno verso lo sviluppo sostenibile nel suo complesso, a integrarlo nella nostra strategia aziendale e allineare di conseguenza le nostre attività di business.
Con i nostri prodotti siamo vicini alla natura e diamo il meglio di noi per proteggerla e preservarla. Il nostro impegno duraturo è spinto dall'assoluta convinzione che in qualità di impresa di lunga tradizione intendiamo assumerci la responsabilità per le generazioni attuali e quelle a venire. Siamo convinti che questo sia il cammino verso una crescita economicamente sana e sostenibile per noi, i nostri partner e i nostri clienti.

Nell'ambito del nostro impegno abbiamo definito cinque campi d'azione principali in cui raggruppare le nostre attività rivolte alla sostenibilità.

-Produzione: Efficienza e riduzione consumi energetici

-Prodotti: Grazie a Fendt One, maggiore efficienza e un utilizzo ottimale delle risorse dei nostri mezzi.

-Dipendenti: Il nostro modello di salute è di grande priorità in tutti gli stabilimenti

-Catena di fornitura: Per tradizione puntiamo sull'integrazione verticale della produzione implementando al massimo la produzione interna per controllare la qualità ed minimizzare i trasporti dei componenti, grazie alla nostra efficienza e all'impiego di energie rinnovabili, siamo in grado di produrre a emissioni zero nella nostra sede di produzione.

-Impegno sociale: Fendt è un'azienda profondamente radicata nei territori dove sono presenti i suoi stabilimenti dove si impegna attivamente nel sociale.

 

Come immaginate l’agricoltura nel 2030?

Pensare al domani, già oggi, questa è la nostra visione. Le tecnologie smart relative alle attrezzature agricole stanno diventando sempre più standardizzate. E non a torto. Poiché le aziende agricole sono sempre meno e le persone da sfamare sempre di più, l’agricoltura dei nostri giorni deve essere il più efficiente possibile. Nel campo dello smart farming, Fendt offre già oggi e continuerà ad implementare un’ampia gamma di prodotti e soluzioni che aiutano a utilizzare le macchine in modo ancor più efficiente, garantendo allo stesso tempo la massima comodità. Stiamo già lavorando attivamente sullo sviluppo di soluzioni a propulsione elettrica (Fendt E100 e Fendt X Concept), infine con il “Progetto Xaver” siamo già operativi nella ricerca nel campo della robotica agricola per questo il nostro contributo al futuro è già iniziato.