L’analisi di Coldiretti: sorpasso degli Usa sull’Italia sui consumi di vino e conserve di pomodoro e decisa accelerazione sull’olio di oliva

Chiamatela mediterranea, ma la dieta più salutare del mondo è sempre più statunitense. Sono infatti gli Stati Uniti d’America i principali consumatori degli alimenti che la compongono e quindi sempre più allettante per le aziende italiane ed europee il mercato Oltreoceano. Il dato emerge da un’analisi Coldiretti, secondo cui gli Usa hanno conquistato “il primato mondiale nei consumi di vino e di conserve di pomodoro mentre salgono addirittura sul podio per quello di olio di oliva, dopo Italia e Spagna..

 

Agli Usa piace il vino…

“Da patria degli hamburger, il mercato Usa – ha sottolineato la Coldiretti – è diventato anche quello a più forte consumo di vino e con 30,7 milioni di ettolitri sorpassa Francia e Italia che si attestano rispettivamente sui 27,9 e 20,4 milioni di ettolitri”. Nel 2015, i consumi di vino Oltreoceano sono letteralmente “esplosi”, questo il termine utilizzato dall’associazione: più 15 per cento, contro un calo del 24 per cento registrato in Italia.

 

… E anche olio e pomodoro

Anche l’olio di oliva e il pomodoro, componenti immancabili nella dieta mediterranea, spopolano nel States. “Nel 2015 – si legge nella nota di Coldiretti – con un consumo di ben 308 milioni di chili gli americani salgono sul podio dei consumi di olio di oliva, dietro solo all’Italia in calo a 580 milioni di chili e Spagna, anch’essa in flessione a 478 milioni di chili”. Anche in questo caso i trend di crescita sono chiari: più 38 per cento negli Usa, contro un calo del 31 per cento registrato in Italia.

Per quanto riguarda le conserve di pomodoro, gli Usa sono primi assoluti in classifica (sempre con riferimento ai consumi mondiali). L’Italia ne ha esportati in Usa, sottolinea la Coldiretti, “un quantitativo record di circa 115 milioni di chili nel 2015, con un aumento del 5% rispetto all’anno precedente”.

 

La dieta delle meraviglie

Olio d’oliva, pasta, vino, frutta e verdura sono il segreto della longevità italiana. Un dato che è stato sottolineato più volte e che la Coldiretti ribadisce, ricordando che, in quanto a età media, “nell’Unione Europea l’Italia si colloca al primo posto con 80,3 anni per gli uomini e al terzo per le donne con 85,2 anni. “Un primato che è messo a rischio dal cambiamento delle abitudini alimentari come dimostra – si legge nella nota – la presenza idi 27 milioni di italiani obesi (quasi sei milioni) o in sovrappeso (21 milioni), poco meno del 60% del totale”.

 

Fonte: Osservatorio Fieragricola

FIERAGRICOLA E' MEMBRO DI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER UFFICIALI