Appuntamento - Padova 12 Aprile 2019

Debutto ufficiale domani mattina, alle ore 10.00, nel Salone delle Feste dell’Hotel Crowne Plaza di Padova Ovest, della neonata Associazione di Organizzazioni Produttori Italia Zootecnica, che rappresenta oltre il 50% della zootecnia bovina da carne prodotta in Italia.

Siamo soddisfatti ed orgogliosi – commenta il Presidente Fabiano Barbisan – perché passo dopo passo, siamo riusciti a mettere assieme le principali Organizzazioni produttori ed Associazioni Produttori attorno ad un progetto che da anni stiamo portando avanti da anni: il Piano Carni Bovine Nazionale.

L’AOP Italia Zootecnica ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dalla Regione Veneto lo scorso 14 marzo 2019, ed è costituita da sei Organizzazioni Produttori: OP AZOVE, OP APZ CALABRIA, OP SCALIGERA, OP UNICARVE, OP VITELLONE DI MARCA, OP VITELLO DI MARCA e da cinque Associazioni produttori: BOVINMARCHE, CONSORZIO CARNI DI SICILIA, ASSOCIAZIONE PRODUTTORI UNICARVE, ASPROCARNE PIEMONTE e ASSOCIAZIONE PRODUTTORI DEL BOCCARONE.

Complessivamente associa circa 1.900 aziende di allevamento, per un totale di oltre 600.000 capi bovini pari ad una produzione lorda vendibile di circa un miliardo di euro.

Domani ci confronteremo ad alto livello per progettare il nostro futuro – afferma Barbisan – sugli effetti del recente Regolamento europeo “Omnibus”, in materia di poteri e opportunità dell’associazionismo agricolo e di Organizzazione Comune di Mercato, sui Sistemi di Qualità , e sulla futura Politica Agricola Comunitaria, densa d’incognite, Brexit compresa.

Sono previsti interventi importanti, che andranno a delineare percorsi e strategie per il settore, da parte del Prof. Samuele Trestini dell’Università di Padova, che parlerà sul tema “Le opportunità di una OCM per la zootecnia bovina da carne”, seguirà l’intervento del Capo Dipartimento Politiche della Qualità del Mipaaft, Dr Andrea Comacchio, sul tema “Nuovi ruoli delle OP e AOP per rilanciare la zootecnia bovina da carne in Italia. Le opportunità dei Sistemi di Qualità” e del Capo Dipartimento Politiche di Sviluppo Rurale del Mipaaft, Dr. Giuseppe Blasi, sul tema: “La nuova PAC post 2021: prospettive per la zootecnia bovina da carne. Quali strumenti per rilanciare il settore?”.

L’apertura del convegno sarà effettuata dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Veneto, Dr. Giuseppe Pan e le conclusioni saranno tratte dal Sottosegretario alle Politiche Agricole, On. Dr. Franco Manzato.

Interverranno anche, l’Avv. Davide Parolin, che parlerà sulla protezione del marchio “Consorzio Sigillo Italiano” e delle denominazioni dei Disciplinari di produzione del Sistema di Qualità Nazionale Zootecnia (SQNZ), la Dr.ssa Veronica Bertoldo, responsabile settore associazionismo agricolo della Regione Veneto ed il Presidente di ASSITAMA (Aziende di Macellazione), Loris Colomberotto.

Al termine del convegno, il Maestro Macellaio Bruno Bassetto preparerà un buffet con la famosa battuta al coltello di fesone di spalla di “Scottona ai cereali”, in onore del Sistema di Qualità Nazionale Zootecnia, presentato dall’OP Unicarve, Concessionaria SQNZ e “Consorzio Sigillo Italiano”, sponsor della manifestazione, assieme ad OP Scaligera, Aprolav - Caseus Veneti, Latteria Soligo, Astoria Wine ed ai Gruppi Itaca, GPower e Tecnova.

 

Fonte: AOP - Italia Zootecnica

 

 

FIERAGRICOLA E' MEMBRO DI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER UFFICIALI