Vincenzo Boccia a Coldiretti: Ricreare etica e spirito di comunità

È un’alleanza inedita, ma rivoluzionaria quella che è andata in scena al Forum Internazionale dell’Agricoltura di Cernobbio, organizzato da Coldiretti. Per la prima volta è intervenuto un rappresentante di Confindustria.

Lo ha fatto Vincenzo Boccia, con un messaggio di distensione e di cooperazione. Boccia ha rivolto dal palco un appello conciliante per “tornare a creare quello spirito di comunità, che è stato mortificato da anni in cui ha prevalso il senso del conflitto”.

L’economia, insomma, per sul numero uno di Viale dell’Astronomia deve ritornare ad essere etica e ritrovare un volto umano. Boccia ha richiamato industria, agricoltura e politica “a lavorare insieme, a trovare punti di convergenza su grandi valori come la sostenibilità sociale, ambientale ed economica”.

È necessario ritrovare serenità, dialogo, sinergia per costruire partendo dalle fondamenta una società più coesa, perché dalla distensione si crea benessere condiviso. “Un’alleanza tra corpi intermedi, tra chi come Confindustria e Coldiretti fa rappresentanza, è fondamentale per costruire un’alternativa culturale che aiuti la politica italiana ed europea a ridurre ed eliminare i divari tra persone, territori e imprese, creando al contempo occasioni di lavoro, crescita e occupazione”, è stato il messaggio del leader confindustriale.

Per Vincenzo Boccia “c’è bisogno di investire in formazione al fine di riattivare l’ascensore sociale, strada fondamentale per riportare la nostra Italia, fondata su di una società inclusiva e aperta, al centro dell’Europa”.

Fonte: Ufficio stampa Fieragricola

FIERAGRICOLA E' MEMBRO DI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER UFFICIALI

MOBILITY PARTNER